vintage teen – Vecchi modem e Spice Girls

Riflettevo sul fatto che “wannabe” ha compiuto 15 anni.

Io alle Spice Girls voglio bene, e lo ammetto, da bravo 13 enne ancora sessualmente confuso avevo il loro poster in camera.

Essere adolescenti gay nella seconda metà  degli anni ’90 era un casino.

Ok ogni adolescenza lo è stato, però noi siamo stati i primi ad avere tra le mani una cosa che ha definitivamente portato ad uno stacco rispetto al passato: Le prime connessioni internet.

Siamo stati noi pionieri di tutte quelle cose che adesso si danno per scontate, ma che hanno portato ad un netto stacco con tutto quello che c’era prima.

Grazie ai nostri modem 33.6 (quando andava bene) noi per primi abbiamo avuto modo di poter conoscere altri coetanei gay con cui parlare e confrontarci anche a distanza.

Ci siamo presi le prime cotte a distanza, abbiamo sperimentato il sesso virtuale, e riuscivamo a coltivare amicizie e interessi come mai prima di quel momento.

Oltre alle varie chat gay (ai tempi c’era IRC, altro che msn) una grande importanza per molti di noi l’hanno rivestita i forum/fan club

Lì potevamo parlare di cose che mai avremmo condiviso con quelli che conoscevamo nella vita reale.
Come avremmo potuto spiegare perché tanto ci piaceva Sailor Moon o Geri Halliwell (sì, era la mia preferita, non chiedetemi perché) a gente a cui non avremmo mai detto di essere gay (ammesso di averlo capito noi per primi).

Ora tante cose sono cambiate, ma posti come Spiceflash o le varie evoluzioni di Buffymaniac, ora migrato su serialmente, restano un punto fermo nella mia crescita, oltre a essere stati una fucina di amicizie, alcune delle quali ancora oggi durano, flirt e quant’altro

Posted in Vita Privata and tagged , , , , , , , , , , , , .