sociopatico??

questa è la definizione che mi è stata data da alcune persone riguardo il mio rapporto con l’ambiente lavorativo.
A parte che essere sociopatico implica tutta una serie di cose (almeno secondo il DSM-IV) riassunte QUI (e io a 15 anni mi dividevo tra studio, bar e volontariato 🙂 ).
In ogni caso tutto è partito dal fatto che io non conosco il nome di tutti i miei colleghi, quando qualcuno me li nomina.

Ora, a chi fosse sfuggita la dimensione del mio luogo di lavoro faccio un riassunto:
Dall’elenco telefonico interno risultiamo 381. Se consideriamo che la portineria ha un solo numero e ci lavorano almeno in 5 e che ci sono vari collaboratori esterni e visitatori stabili credo che superiamo di molto i 400 😀
Nell’Open-space in cui lavoro siamo in 16 e in quello attiguo al mio altrettanti. (e neanche di tutti loro conosco i nomi a memoria).
Che poi nel tempo libero e durante le pause preferisco frequentare altra gente, leggere un libro o ascoltare un podcast rispetto a sentire ancora parlare di lavoro è tutt’altro argomento di discussione 😀

Cla: non me la sono preso per il “sociopatico” ovviamente 😀 era solo lo spunto per scrivere 2 minchiate e rispondere a chi si meraviglia che non conosco i miei colleghi 😀

Ps: mi ricorderò di chiamare mio babbo per fargli gli auguri di compleanno??

Posted in Uncategorized.