Punti di vista…

l’antefatto:

Oscar, si e’ conquistato il nomignolo di “angelo della morte”. E’ un gattone di due anni, adottato da un ospizio per pazienti psichiatrici e persone malate di
Parkinson e Alzheimer a Providence (Rhode Island). E apparentemente e’ in grado di capire in anticipo quando un paziente sta per morire. Al talento di Oscar e’ dedicato un articolo sul New England Journal of Medicine, una delle piu’prestigiose riviste scientifiche al mondo.

Quando il gatto sensitivo si accoccola accanto a un paziente significa che la morte e’ vicina, non piu’ di quattro ore. Oscar ha gia’ previsto in questo modo la morte di 25 pazienti, infallibile al punto che gli infermieri quando lo vedono entrare in una stanza chiamano i familiari del paziente.

Ice:

hai sentito di quel micetto dolce che va dai vecchietti chestan x morire? che dolcino, mi sono commosso tanto

Fabio:

Hai letto di quel gatto porta sfiga dell’ospedale di Providence? scommetto che i pazienti gli lanciano addosso le flebo quando si avvicina a loro

…per voi chi ha ragione? 😛

Posted in Uncategorized.