growning up

Dopo aver (in ordine sparso):

– fatto il barista
– fatto il cameriere
– fatto l’aiuto cuoco
– spacciato XXX (a scopo amatoriale tra amici per lo più, diciamolo. E no, XXX non è quello che pensate voi)
– spostato casse in un magazzino
– spostato cassette di frutta e verdura in un mercato
– fatto il commesso in un negozio di cd
– fatto l’archivista per un’agenzia investigativa
– fatto cose che non posso scrivere qui per quell’agenzia
– lavorato in un mc Donald
– lavorato in un blockbuster
– fatto il commesso in negozio di abbigliamento
– fatto il commesso in un sexyshop
– venduto sottobanco pillole blu (non specifico quali, ma tecnicamente non era nulla di illegale) nel negozio suddetto
– fatto il consulente informatico
– insegnato parti di ECDL
– fatto l’operatore in una sala studio multimediale
– fatto ripetizioni di materie varie ed eventuali
– fatto l’interprete per Amii Stewart (vabbè era un favore per un amico (che poi lei capiva praticamente tutto) ma ho avuto un rimborso spese)
– fatto l’assistente fotografo per la ex pazza
– fatto l’autista per gente poco simpatica
– fatto l’assistente ad un paio di anziani
– fatto il baby sitter
– fatto il dog sitter
– fatto volantinaggio
– fatto per due anni il mio non meglio definito lavoro attuale come co.pro
– fatto per 11 mesi il mio non meglio definito lavoro attuale come dipendente
– varie ed eventuali che ora non ricordo (ma manca qualcosa ne sono certo)

Insomma: dopo 10 anni di sbattimenti vari oggi il sottoscritto preso la sua prima tredicesima.

No, non offro da bere: non è che sia sto granché come cifra diciamolo 😛 Però dai sono soddisfazioni 🙂

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=rkRIbUT6u7Q&hl=it&fs=1]

Posted in Uncategorized.